Definita da Elio Vittorini come la “città più bella del mondo”, Scicli è incastonata all’incrocio di tre valloni a pochi chilometri dal mare. Città-presepe Patrimonio dell’Unesco conserva un centro storico dalle caratteristiche tardo-barocche frutto della ricostruzione settecentesca in seguito al terremoto del 1963 che rase al suolo la città.  Scelta da Camilleri come sede del commissariato di Vigata  ne “Il commissario Montalbano” , la città è attraversata da Via Francesco Mormino Penna che si presenta come perfetta realizzazione della concezione barocca, dove spazio, luce ed armonia costituiscono un unico insieme di coinvolgente fascino e stupore. Palazzi nobiliari settecenteschi si alternano a chiese tardo barocche costruite utilizzando la pietra dorata del luogo.

 

Palazzo Conti si colloca al centro di questo “Teatro di Pietra” . incorniciato tra la chiesa di San Giovanni Evangelista e la chiesa di San Michele. L’accogliente ingresso è caratterizzato dalla splendida volta in pietra e dalla scala interamente realizzata in ceramica di Caltagirone. Al secondo piano le camere: 7 suite ristrutturate rispettando minuziosamente gli spazi antichi del Palazzo e i materiali originali. Filo conduttore della ristrutturazione è stata la dettagliata ricerca dei particolari siciliani. Ne risultano delle camere ampie, luminose e dotate di ogni comfort che uniscono in un connubio indissolubile il fascino dei tempi passati e le necessità dei tempi moderni. Il tutto è completato dal paesaggio: le camere infatti si affacciano su Via Francesco Mormino Penna e regalano un panorama mozzafiato. Se abbassando gli occhi si può ammirare il Teatro Di Pietra, alzando lo sguardo si rimane incantati dalla vista due dei colli che circondano Scicli: il Colle di San Matteo, antica cattedrale della città, sovrastato dal Castello dei Tre Cantoni e il Colle del Convento della Croce.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Milizie, La Croce, Santa Maria La Nova, San Bartolomeo, Chiafura, Il Rosario, San Matteo: questi i nomi delle camere. Al secondo piano (non servite da ascensore) una vecchia cartografia del Paese disegna gli antichi spazi occupati da queste 7 contrade.

 

La colazione viene servita esclusivamente in camera. Nella lista, da compilare ogni sera, tutte le referenze tipiche del nostro territorio: dal latte di mandorla alla pasticceria mista. Le camere inoltre sono dotate di una macchina da caffè a cialde a completa disposizione degli ospiti. Tra i comfort: aria condizionata, riscaldamento, cassaforte, tvLCD, free wi-fi, phon, telefono e minibar con prodotti a km 0.

 



 

Contatti

 

contatti

  • Città: Scicli (Rg)
  • CAP: 97018
  • Indirizzo: Via Mormino Penna, 20
  • Telefono: +39 0932 931795
  • Cellulare: +39 333 7970699
  • Email: info@palazzocontiscicli.it

 

SCRIVI UN MESSAGGIo

 

 

Links
Links
Links
Links
Links